guida filtro gpl

Trova l'officina PuntoPro più vicina »
 
Ti salva da improvvise (e costose) manutenzioni straordinarie. Stiamo parlando del Filtro GPL, un componente essenziale per la buona salute della tua macchina ibrida. Il suo costo è ridotto, l’intervento meccanico e, salvo complicazioni, molto veloce. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sul filtro GPL, costi (e modi per risparmiare) compresi!

Cos’è e a cosa serve il filtro GPL

Il filtro GPL ha il compito di trattenere le sostanze solide naturalmente presenti nel GPL (grassi, oli, lacche) che, se non rimosse, si depositano sugli iniettori causando malfunzionamenti, perdite di potenza del motore e consumi più elevati.

I filtri GPL variano a seconda dell’impianto installato e ne esistono almeno 4 tipologie:

  • filtri in fase gassosa
  • filtri in fase liquida
  • filtri ad alta pressione
  • filtri lavabili

Tutti hanno il medesimo scopo: depurare il GPL (un derivato del petrolio molto meno raffinato rispetto a benzina e gasolio) proteggendo altre parti meccaniche della tua auto. Il nostro consiglio è di cambiarlo sempre secondo i chilometraggi stabiliti dal costruttore dell’impianto.

filtro gpl

Ogni quando cambiare il filtro GPL (costi compresi)

Generalmente è consigliabile cambiare il filtro GPL ogni 15.000 Km o anche prima, se avverti uno dei seguenti sintomi:

  • sono aumentati i consumi di carburante
  • l’accellerazione è macchinosa e risponde con ritardo
  • ti accorgi di alcune vibrazioni provenienti dal motore

Quando il filtro GPL è eccessivamente sporco, non consente più il normale flusso di alimentazione al motore, con conseguente perdita di potenza. In ogni caso, ti consigliamo di consultare sempre il manuale d’uso e rispettare il chilometraggio lì stabilito per la sostituzione.

Per quanto riguarda i costi, la sostituzione di un filtro GPL non dovrebbe superare i 50€, manodopera compresa (l’intervento, salvo complicazioni, non dura più di 15 minuti, incluso il controllo elettronico della carburazione).

filtro-gpl-puntopro

Gli additivi per auto GPL: sono utili?

Per mantenere la tua auto alimentata a GPL sempre performante, oltre al regolare cambio filtro, ti consigliamo di utilizzare anche gli additivi per GPL, che proteggono gli iniettori dalle sostanze indesiderate che naturalmente sono presenti nel GPL scongiurando interventi meccanici straordinari.

Per utilizzarlo correttamente, ti diamo questi due accorgimenti:

  • aggiungi l’additivo sempre a serbatoio vuoto
  • ripeti l’operazione ogni 30.000 Km

Affidati ad un professionista

Il filtro GPL viene spesso sostituito “in casa”, per motivi di risparmio e praticità. Ma vi sconsigliamo di sostituirlo da soli: se non si è pratici, è alto il rischio di montarlo scorrettamente, aumentando la probabilità di danneggiare gli iniettori e altre parti meccaniche dell’auto.

Affidarsi a un professionista ti darà la certezza di un lavoro rapido ed efficace: 50€ oggi, possono farti risparmiare diverse centinaia di euro domani, per guasti causati a un intervento sommario e non professionale.

È ora di cambiare il filtro GPL? Le officine Puntopro sono più di 1400 in tutta Italia, e sono selezionate per darti un servizio trasparente, veloce e conveniente. 

Cerca l’officina più vicina a te e contattaci per un preventivo. Ti aspettiamo!

Trova l'officina Puntopro più vicina!

Indirizzo
Raggio
Inizia la Ricerca »

I NOSTRI PARTNERS